CORREGGERE I COLLABORATORI

Quante volte ci sarà successo di dover correggere il comportamento e le performance di un collaboratore?

Ebbene, dal mio osservatorio, ho notato moltissime occasioni nel quale il collaboratore, a fronte di un errore, veniva approcciato dal suo manager con un atteggiamento disciplinare. Il suo responsabile partiva dal presupposto che fosse un problema di disciplina, di dolo.

Stress

Dopo innumerevole esperienze mi sono reso conto che, nella maggior parte dei casi, le ragioni che stavano dietro ad un cattivo comportamento o errori erano da ascriversi nel 90% dei casi a uno o più dei seguenti motivi:

a. cattiva o nessuna vera comprensione di quello che doveva essere svolto

b. mancanza di assistenza o supporto da parte del superiore

c. debolezze caratteriali che lo rendevano inadatto a svolgere quel compito

 

Solamente nel 10% dei casi si trattava di vera e propria negligenza o intenzionalità. Nella maggior parte dei casi si tratta di a, b e c.

 

Il vero capitale umano che un responsabile deve incrementare risiede nella buona volontà di lavorare dei suoi collaboratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *